Insegna a tuo figlio a giocare in modo autonomo con 6 semplici step
Per le mamme alla scoperta dei propri superpoteri

Bambini su YouTube: possiamo stare tranquilli?

Scritto Da Silvia

I tuoi bambini navigano su YouTube da soli?

Troppi bambini navigano su YouTube senza nessuna protezione. Passano da un video all’altro, facendo lo slalom tra interruzioni pubblicitarie e video cliccati per sbaglio.

Noi genitori possiamo stare tranquilli quando i nostri figli stanno su YouTube da soli? Quali sono i pericoli? E cosa possiamo fare per limitare i danni?

Nell’episodio n. 250 del mio podcast vediamo insieme i rischi per i minori che utilizzano piattaforme come YouTube. Ti racconterò anche come io e i miei figli utilizziamo la piattaforma, quali canali seguiamo e per quanto tempo.

Premi play o continua a leggere questo articolo riassuntivo!


Rischi e pericoli per i bambini che usano YouTube

Se hai un figlio piccolo, sai bene che oggi viviamo in un mondo molto tecnologico e non possiamo ignorarlo.

Smartphone, tablet, computer e televisori: ovunque andiamo, siamo letteralmente circondati da dispositivi tecnologici!

Non per questo, però, dobbiamo farci travolgere o sottoporre i nostri bambini a innumerevoli input esterni.

Da sempre ho a cuore una sana educazione tecnologica per potere convivere con i dispositivi nel modo migliore.

Perché ammettiamolo: non possiamo nemmeno vivere in una caverna!
Ecco quindi una lista di rischi e pericoli per i bambini che navigano su YouTube e internet da soli.

3 danni per i bambini che stanno su YouTube

Cosa succede ai bambini che navigano su YouTube senza la supervisione di un adulto?

YouTube è pieno di video informativi e tutorial utili. Si stima che ci siano 62 milioni di content creators, e 2.5 miliardi di utenti.

Ma nonostante questo, resta comunque una piattaforma destinata agli adulti! E noi genitori non possiamo abbassare la guardia semplicemente affidandoci ai controlli parentali.

Rischi per i bambini che navigano su youtube da soli

Per diventare sempre più consapevoli, di seguito trovi un elenco di ciò che YouTube può causare a un minore che lo utilizza senza limiti o supervisione.

Ma continua a leggere, se vuoi scoprire come utilizzare la piattaforma nel modo più saggio per la tua famiglia!

Noi adulti lo sappiamo bene: non tutto ciò che vediamo è reale. E (nello specifico) nei tempi dei social media, non tutto ciò che la gente mostra è la realtà che vive.

Mostrarsi felici sui social, non vuol dire esserlo veramente!

Quando i nostri figli guardano video su YouTube, possono illudersi che tutto sia reale.

E questo causa complessi di inferiorità e un senso di ingiustizia. Fino a riversare tutto su se stessi: meno autostima e una sbagliata visione di sé (specialmente nelle bambine).

Oggi le conseguenze sulla salute mentale dei più piccoli stanno iniziando a venire a galla. Perché quando il cervello immaturo di un bambino è esposto alla falsa realtà di un video, ecco che la sua autostima entra in gioco.

Alle mie bambine piace guardare video di unboxing di giocattoli come Barbie e LOL Dolls. Starebbero lì ore e ore!

Ma quale effetto possono avere questi video sulla loro mente?

  • Le spinge verso un continuo desiderio irrefrenabile di volere di più
  • Le fa sentire in difetto, con un senso di scarsità rispetto a ciò che già hanno

Quando diamo ai nostri figli libero accesso a YouTube, dobbiamo ricordarci di una cosa molto importante.

Non stiamo solo permettendo che loro si aprano al mondo esterno. Ma stiamo permettendo al mondo di entrare in contatto coi nostri figli in maniera diretta e influenzare sistema di valori e convinzioni subconscie.

È così che YouTube è in grado di influenzare la loro infanzia e lasciare un segno sulla loro crescita.

Quando i bambini piccoli stanno su youtube senza supervisione

Purtroppo le statistiche su questo tema sono sconvolgenti…

In media un bambino finisce accidentalmente su un video porno già all’età di 8-9 anni.

Strumenti come i controlli parentali e altri tipi di firewall sono sicuramente utili, ma non efficaci al 100%.

Quando un bambino è esposto a contenuti pornografici, horror, violenti o semplicemente inadatti alla sua età, potrebbe rispondere in vario modo.

Indipendentemente dalla sua reazione o risposta, abbiamo spesso a che fare con un trauma che da solo non riesce ad elaborare.

Allora possiamo usare YouTube in famiglia?

YouTube è uno strumento potentissimo ma a volte anche utile, se utilizzato con attenzione e consapevolezza.

Io stessa permetto ai miei bambini di utilizzarlo, ma mai senza il mio consenso o senza la mia supervisione.

Infatti, lo utilizziamo esclusivamente sulla TV del soggiorno (non da tablet o dispositivi portatili) e a un volume alto (così che io possa sentire anche da un’altra stanza).

I miei figli sanno anche che hanno un tempo limitato. E anche se a volte protestano, io resto la madre con la responsabilità di cosa va a finire nel loro cervello a questa tenera età.

Cosa possono vedere i miei bambini su Youtube?

Ecco, quindi, alcuni esempi di canali e contenuti permessi ai miei bambini:

Non puoi proteggerli sempre, ma…

Nonostante tutte le accortezze e precauzioni, capiterà che tuo figlio guardi YouTube senza la tua supervisione: a casa di un amichetto, dallo smartphone del cugino, o altro.

Per questo motivo, infatti, ritengo che vietare categoricamente o controllare in maniera ossessiva non sia sempre utile.

Noi genitori abbiamo il privilegio di accompagnare i bambini verso un uso equilbrato e sano della tecnologia. E per farlo, diamo regole chiare e il buon esempio.

Ma è ovvio che il rischio è non riuscire sempre a proteggerli. Cosa fare allora?

In quanto sua guida nella vita, puoi insegnare a tuo figlio valori sani, come l’onestà, il rispetto, la trasparenza e avere conversazioni frequenti su come affrontare gli errori, le difficoltà e gli ostacoli. In questo modo gli passerai tutti quegli strumenti utili per la vita.

Se hai bisogno di una mano in questo percorso, scarica adesso la mia guida “Meno schermi” per te e la tua famiglia!

Ciao! Sono Silvia,
palermitana trapiantata in America, imprenditrice, moglie e mamma di 3 bambini. Appassionata di podcast e crescita personale, ho trovato il respectful parenting, una filosofia che ha rivoluzionato la nostra famiglia, dando a me e mio marito la possibilità di vivere la maternità e la paternità in modo sereno e rispettoso.

Ho fondato il progetto Mamma Superhero per condividere con te risorse, strategie e strumenti indispensabili per creare in casa tua un’atmosfera che promuove la crescita fisica, mentale ed emotiva del tuo bambino.
Entra a far parte della community dei genitori superhero! Inserisci qui la tua email.
    Post più recenti
    Scopri le 6 abitudini delle mamme superhero,
    iscrivendoti alla community MSH!
    Se non ricevi nulla, controlla le caselle spam e promozioni!
      Scroll to Top