Insegna a tuo figlio a giocare in modo autonomo con 6 semplici step
Per le mamme alla scoperta dei propri superpoteri

Come convincere un bambino a fare una cosa

Scritto Da Silvia

Share on pinterest
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp

Ti sei mai trovata a dover convincere un bambino a fare una cosa?

Credo che il sogno di ogni genitore sia quello di riuscire a convincere un bambino a fare una cosa alla prima richiesta. Niente ripetizioni, urla, opere di convincimento e minacce: il genitore parla e il bambino ascolta. Pensi che sia possibile? In questo articolo, e nel relativo episodio del podcast che puoi ascoltare nel player qui sotto, troverai una serie di spiegazioni e informazioni sul perché i bambini non ubbidiscono a primo colpo, e cosa tenere presente nelle situazioni in cui la collaborazione è necessaria.

Bambini ubbidienti e Banderas a colazione

Immagina un attimo come sarebbe il tuo mondo, se tuo figlio facesse esattamente quello che gli chiedi nel momento in cui glielo stai chiedendo.

Gli uccellini cinguettano fuori dalla finestra, la sveglia segna le otto del mattino, e i tuoi figli sono già lavati, vestiti, con lo zaino preparato dalla sera prima, pronti per andare a scuola. E hanno pure rifatto i letti! Nel mulino che vorrei, ci sarebbe anche Antonio Banderas che mi prepara la colazione. Ma apro gli occhi e… sono ancora a casa mia.

Però aspetta: qualcosa è cambiato davvero! Scendo le scale e trovo mio figlio che si prepara la colazione da solo. Mi stropiccio gli occhi e no: non sto sognando! Mio figlio sta diventando più ubbidiente e autonomo. E io non ho dovuto convincerlo? Com’è successo? Dove sta il segreto?

L’ubbidienza che porta all’autonomia

Crescere un figlio è come passeggiare nei boschi

Durante le passeggiate nei boschi, mi piace che i miei figli siano liberi di camminare, affermando la loro autonomia. Loro amano esplorare, correre, tornare indietro e fermarsi. Ma mentre fanno tutto questo, hanno anche bisogno dei paletti che limitano il percorso e che segnano la strada giusta, di modo tale che non si perdano tra gli alberi, ma sappiano invece quale sia il sentiero da seguire.

Convincere un bambino a obbedire - passeggiata nei boschi

Infatti, sarebbe molto pericoloso e faticoso tenerli tutti per mano, strattonarli da un lato e dall’altro, cercando di convincerli a rimanere sulla strada giusta mentre ognuno di loro soffre e recalcitra. La loro esperienza nel bosco potrebbe essere invece molto positiva, se circoscritta all’interno di un percorso guidato. Ed è così che avviene anche in famiglia.

Quando il genitore fa da guida e posiziona sul percorso di crescita piccoli paletti, regole e direttive, aiuta i figli a diventare più ubbidienti e a raggiungere l’autonomia.

Un bambino che ascolta e segue le indicazioni sembra un sogno impossibile, ma ti assicuro che può diventare anche la tua realtà. Dobbiamo levarci dalla testa questa idea che sia nostro compito convincere un bambino a fare una cosa. E dobbiamo imparare, invece, quanto segue: essere dei leader sicuri e creare degli ambienti sicuri.

Mamma scout: continua a leggere!

Il genitore: un leader sicuro

Invece di convincere un bambino, prova a guidarlo con fiducia.

Nel respectful parenting il genitore viene definito “leader sicuro”.

Pausa di sconforto.

Perché anche solo essere una “persona sicura” oggi sembra impossibile, se consideriamo che a volte non sappiamo cosa cucinare, quale film vedere su Netflix o come vestirci per andare al supermercato. Figuriamoci guidare in maniera decisa la vita di qualcun altro! Eppure essere un leader sicuro dei nostri figli, è vitale per farli crescere nell’ubbidienza.

Un genitore insicuro non riuscirà a convincere un bambino a fare una cosa

Ma se noi per primi non siamo convinti, come potremo convincere un bambino a fare qualcosa? I bambini hanno un sesto senso disarmante: percepiscono immediatamente la nostra insicurezza. Queste piccoli e dolci creature fiutano l’indecisione come segugi, e si accorgono quando la nostra guida è vacillante. Così si auto-eleggono capi della situazione e prendono una decisione esecutiva al posto nostro: ed ecco che si genera il caos.

Perché, con un cervello ancora immaturo, i nostri figli non potranno essere delle buone guide per se stessi. E una mamma insicura, può crescere un figlio ubbidiente?

Guida senza paura, finché non diventi sicura

In Inglese c’è un modo di dire che calza a pennello: fake it till you make it! E cioè: fingi fino a quando non ottieni. Non ti senti una madre sicura? Fingi di esserlo, fin quando non avrai sviluppato dentro di te la convinzione di essere la guida giusta per tuo figlio. O meglio: fingi, mentre sei sul percorso per conquistare la tua sicurezza interiore. Perché credimi: tu sei il leader giusto per tuo figlio.

Nel frattempo, io sono qui per darti il secondo consiglio: crea un ambiente sicuro.

Genitore leader sicuro - guidare invece di convincere

L’ambiente sicuro: un percorso prestabilito

Stai creando un ambiente di pericolo?

Ogni volta che un bambino percepisce un pericolo (anche lì dove il pericolo in realtà non esiste), tende a rispondere sempre in modalità di attacco o fuga. Ciò significa che più il genitore si impunta e si arrabbia per pretendere ubbidienza, più in realtà crea un ambiente di “pericolo”, e la reazione del figlio sarà opposta a quella desiderata: piange e grida, anziché ascoltare e ubbidire.

Noi genitori “leader sicuri” abbiamo invece la possibilità di utilizzare i nostri superpoteri (osservazione, ascolto, comunicazione), per trasmettere al bambino che si trova in un ambiente protetto, in cui può seguire le istruzioni e sviluppare allo stesso tempo la sua autonomia.

Prendi la guida della routine serale (e non fare questi 5 errori)

Ti faccio un esempio. Se la routine serale crea caos a casa tua, questo approccio ti darà la fiducia e la sicurezza di cui hai bisogno.

“Vuoi metterti il pigiama e poi lavarti i denti? O viceversa?”. Questo modo di dare un’istruzione porta il bambino a sentirsi partecipe della decisione, quasi come se fosse lui al comando. Ma nel frattempo siamo noi genitori a tenere le redini, e non a imporci come un cavallo imbizzarrito.

Quando proponiamo al bambino una scelta, viene meno nella nostra mente l’idea di doverlo convincere a fare una cosa, e si comunica il messaggio che per noi la sua opinione conta. È molto probabile che il bambino scelga una delle 2 possibilità. Se questo non dovesse succedere, invece di arrabbiarti o ripeterti mille volte o lasciare che faccia come vuole, puoi sempre agire intervenendo in maniera attiva. Ma faglielo sapere!

“Vedo che sei agitato e non ti riesci a calmare. Vieni, ti aiuto a metterti il pigiama”.

Pratica la tua sicurezza, convinta che genererà ubbidienza.

Obbedienza a breve o a lungo termine?

Usare la “superiorità” degli adulti per convincere i nostri figli a fare qualcosa, non è mai il mezzo migliore per farci ascoltare. Forse può funzionare nel breve termine (ma a che costo?). Tuttavia, non insegna nessuna skill al bambino.

Come farsi ascoltare dai bambini

Bisogna, invece, adottare strumenti e strategie che vanno incontro ai bisogni di contatto, intimità, ed empatia dei nostri figli. In questo modo si sentiranno liberi di fare una scelta, anche se è circoscritta da paletti prestabiliti.

Alla luce di tutto questo, ormai non mi vedo più una madre succube o vittima di ogni disubbidienza e ribellione dei miei figli, perché nella mia mente ho raccolto informazioni e interpretazioni utili. Capisco che quelle sono grida di aiuto. Capisco che il comportamento sfrenato in realtà comunica l’incapacità di obbedire. I bambini hanno bisogno di regole per sentirsi al sicuro, e ogni volta che utilizzo paletti per segnare il percorso, so di essere un leader sicuro per loro.

Ciao! Sono Silvia,
palermitana trapiantata in America, imprenditrice, moglie e mamma di 3 bambini. Appassionata di podcast e crescita personale, ho trovato il respectful parenting, una filosofia che ha rivoluzionato la nostra famiglia, dando a me e mio marito la possibilità di vivere la maternità e la paternità in modo sereno e rispettoso.

Ho fondato il progetto Mamma Superhero per condividere con te risorse, strategie e strumenti indispensabili per creare in casa tua un’atmosfera che promuove la crescita fisica, mentale ed emotiva del tuo bambino.
Entra a far parte della community dei genitori superhero! Inserisci qui la tua email.
    Post più recenti
    Scopri le 6 abitudini delle mamme superhero,
    iscrivendoti alla community MSH!
    Se non ricevi nulla, controlla le caselle spam e promozioni!
      Scroll to Top