Insegna a tuo figlio a giocare in modo autonomo con 6 semplici step
Per le mamme alla scoperta dei propri superpoteri

Come crescere bambini bilingue

Scritto Da Silvia

Share on pinterest
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp

“Come si fa a crescere bambini bilingue?”

I miei bambini sono bilingui: In questo articolo parlerò dei vantaggi del bilinguismo, dei metodi migliori e di come favorire l’apprendimento linguistico anche in una famiglia italiana doc.

Ancora prima di diventare mamma mi sono posta questa domanda: come si fa a crescere bambini bilingue? Sono sempre stata amante delle lingue, sono traduttrice e interprete e credo fortemente nel valore aggiunto di conoscere le lingue straniere. Avendo sposato un americano e vivendo negli Stati Uniti, era per me imperativo che i miei figli capissero e parlassero inglese e italiano. E così è. In questo articolo parlerò dei vantaggi del bilinguismo, dei metodi migliori e di come favorire l’apprendimento linguistico anche in una famiglia italiana doc.

Se invece di leggere preferisci mettere le cuffiette e fare altro, ti straconsiglio questo episodio del mio podcast. Ho intervistato Carlotta Cerri, mamma di due bimbi, multilingue, scrittrice di corsi per genitori, montessoriana, blogger e podcaster.

Perché esporre un bambino a più lingue

Il cervello del bambino è al massimo della plasticità

Nei primi 6 anni di vita i bambini sono delle spugne. Basta pensare alla mega trasformazione che subiscono dalla nascita al compimento del sesto anno di età. Non dovrebbe stupire quindi che anche nell’apprendimento delle lingue i bambini sono dei geni. Nell’intervista Carlotta mi ha detto che imparare una lingua nuova per loro è come respirare. Il bambino non può fare a meno di farlo e non può decidere di non farlo. Il processo di apprendimento linguistico è un atto involontario. L’importante è esporli a una lingua e immergerli nella lingua proprio quando il cervello è al massimo della plasticità.

I vantaggi per il bambino

Oltre ai noti vantaggi di comunicazione tra due lingue e culture, molti studi dimostrano che il cervello delle persone bilingue funziona ed è strutturato in maniera diversa rispetto a una persona che parla solo una lingua. L’attività cerebrale dei bambini bilingue è molto più intensa, e la salute cognitiva è migliore per tutto l’arco della vita. Questo significa, ad esempio, che la conoscenza di una seconda lingua ritarda l’arrivo di malattie come l’Alzheimer, e che aiuta il soggetto a riprendersi più facilmente da eventuali lesioni cerebrali.

E se si confonde?

Come ho detto in precedenza, il cervello del bambino sotto i 6 anni è incredibilmente plastico e adattabile. Già a 6 mesi di età il neonato è in grado di distinguere suoni di più lingue, senza confonderli. Per loro, imparare una lingua è un’abilità acquisita come camminare e parlare. Nella mia esperienza con 3 figli, posso dire che è falso anche il mito che il bilinguismo rallenta lo sviluppo linguistico del bambino, ossia i bambini esposti a più lingue parlano più tardi. Tutti e 3 i miei bambini hanno imparato a parlare in tempi standard (se così si può dire) e sin dalle prime parole utilizzavano sia l’inglese che l’italiano.

come crescere bambini bilingue

Qual è il metodo migliore per crescere bambini bilingue?

Un genitore una lingua

Per crescere un bambino bilingue, la cosa più importante è la costanza. Per questo è fondamentale scegliere uno dei 3 metodi e lasciare che la natura faccia il suo corso. Il metodo più comune per crescere bambini bilingue è il metodo OPOL (one parent one language, un genitore una lingua). Come è facile intuire, ciascun genitore parla al bambino una lingua, e il bambino cresce immerso nelle due lingue.

Lingua minoritaria a casa

Un altro metodo molto diffuso, soprattutto se i genitori sono expat, è quello della lingua minoritaria a casa. Se mio marito fosse italiano, in casa parleremmo sempre italiano e fuori casa la lingua del paese di residenza. Anche qui non c’è nulla da temere. Il bambino che va per la prima volta al nido o a scuola (dove si parla una lingua diversa rispetto a quella che si parla a casa), si adatterà prestissimo e imparerà entrambe le lingue.

Un contesto una lingua

Un po’ meno usato e meno diffuso è il metodo un contesto una lingua. Funziona così: in base al contesto in cui ci si trova, i genitori, e quindi anche i figli, scelgono quale lingua utilizzare. Ad esempio, se i nonni sono di origine tedesca, quando si va a casa dei nonni si parla solo il tedesco. Oppure, si decide che, in base al momento o all’attività svolta, si usa una o l’altra lingua: ad esempio a tavola si parla inglese, quando si gioca si parla italiano, e così via.

Ciascuno dei 3 metodi elencati ha pro e contro. Ogni famiglia che vuole crescere il bambino bilingue deve scegliere in base alle sue esigenze e dinamiche familiari.

Un genitore una lingua - famiglia bilingue

Bilinguismo in una famiglia monolingue

Come favorire l’apprendimento linguistico per il bambino

Se non hai la possibilità di crescere il bambino bilingue, puoi comunque favorire l’esposizione a una seconda lingua sin dalla nascita. Nel podcast, Carlotta suggerisce di trovare nella tua città una babysitter che parla una lingua straniera e chiederle di utilizzare soltanto quella lingua quando interagisce con il bambino. Un’altra possibilità è quella di creare un gruppo di mamme straniere, per favorire lo scambio linguistico anche tra i bambini.

Il ruolo della tecnologia nell’apprendimento linguistico

Ci tengo a precisare che è impossibile piazzare i nostri bimbi davanti a uno schermo a una tenera età e aspettarsi che imparino la lingua straniera. A prescindere dal rapporto limitato che secondo me i bambini sotto i 6 anni devono avere con la tecnologia, sono stati condotti molti studi che dimostrano che i bambini imparano una lingua esclusivamente con l’interazione umana. L’aspetto relazionale dell’apprendimento linguistico non va affatto sottovalutato e io per prima lo avevo ignorato quando ero convinta che i miei figli di uno e due anni potessero imparare l’italiano guardando i cartoni animati. Ascolta la mia esperienza nell’episodio n. 9 del podcast, e non fare i miei stessi errori.

Come crescere bambini bilingue?

Una volta che ti liberi dei dubbi e dei falsi miti sul bilinguismo, puoi adottare il metodo più consono per la tua famiglia e sperimentare al massimo i vantaggi e i benefici di crescere bambini bilingue.

Ciao! Sono Silvia,
palermitana trapiantata in America, imprenditrice, moglie e mamma di 3 bambini. Appassionata di podcast e crescita personale, ho trovato il respectful parenting, una filosofia che ha rivoluzionato la nostra famiglia, dando a me e mio marito la possibilità di vivere la maternità e la paternità in modo sereno e rispettoso.

Ho fondato il progetto Mamma Superhero per condividere con te risorse, strategie e strumenti indispensabili per creare in casa tua un’atmosfera che promuove la crescita fisica, mentale ed emotiva del tuo bambino.
Entra a far parte della community dei genitori superhero! Inserisci qui la tua email.
    Post più recenti
    Scopri le 6 abitudini delle mamme superhero,
    iscrivendoti alla community MSH!
    Se non ricevi nulla, controlla le caselle spam e promozioni!
      Scroll to Top