Insegna a tuo figlio a giocare in modo autonomo con 6 semplici step
Per le mamme alla scoperta dei propri superpoteri

Praticare il respectful parenting sotto stress

Scritto Da Silvia

5 consigli per praticare il respectful parenting

Lo so perfettamente: praticare il respectful parenting non è facile. Figuriamoci quando siamo sotto stress!

Mentalmente sappiamo bene che è giusto trattare i bambini con rispetto, senza alzare la voce o minacciare.

Ma nei momenti in cui lo stress è tanto, diventa veramente dura applicare una disciplina amorevole (quando dentro vorremmo soltanto urlare).

Ciò di cui abbiamo bisogno sono 5 piccoli consigli per alleviare lo stress e praticare un’educazione rispettosa, anche nei momenti difficili.

Ascolta subito l’episodio n. 228 del mio podcast o continua a leggere questo articolo per mantenere il focus sul respectful parenting anche quando il gioco si fa duro!


Praticare il respectful parenting anche da stressati?

Quando un genitore è stressato o fortemente preoccupato, tutto questo si riversa inconsapevolmente sulle relazioni che ha con gli altri. Specialmente con il partner e i figli!

La vita in famiglia, infatti, è già abbastanza frenetica. Ma quando si aggiungono degli spiacevoli imprevisti, mantenere la pazienza coi bambini sembra essere una sfida impossibile.

Ogni pianto, capriccio o richiesta diventa insostenibile! E anche i piccoli momenti di normalità, possono diventare insopportabili.

In questa atmosfera, abbiamo un alto rischio di riversare la nostra sofferenza sui figli e di dimenticarci completamente del respectful parenting.

Cosa possiamo fare?

Come praticare il respectful parenting sotto stress

Ciao, mi chiamo Silvia!
Italiana trapiantata in America
e mamma di 3 bambini.

Ho scoperto come alleviare la fatica di crescere i figli
con strategie pratiche ed efficaci!

Seguimi anche su instagram @mammasuperhero

Respectful parenting: rispettare gli altri o esplodere?

Mi capita spesso di parlare con mamme che amano questo tipo di disciplina rispettosa e gentile.

Desiderano per i loro figli un’infanzia diversa rispetto a quella che loro hanno avuto, e sanno di essere la chiave.

Infatti, ci siamo rese conto che l’educazione fatta di urla, punizioni fisiche e minacce non fa al caso nostro. Né tanto meno è sostenuta dalle neuroscienze, che ne hanno dimostrato i danni permanenti.

Ma nonostante questo, muoverci con rispetto, mantenere la calma e avere pazienza davanti a capricci infantili, a volte rischia di rimanere una bella idea che non riusciamo a praticare.

Quello che ci viene automatico fare è esplodere, soprattutto se siamo stressati e appesantiti.

Il perché è semplice: tutte le nostre energie fisiche e mentali sono impegnate in altro. E la nostra finestra di tolleranza si è ormai chiusa.

Ma se sei qui e desideri riaprirla, ti basta solo continuare a leggere…

Mamma sotto stress: ecco come praticare il respectful parenting

Come praticare il respectful parenting in 5 step

Se anche tu nei momenti di stress tendi a dimenticarti del respecful parenting, allora questi 5 consigli possono davvero venirti in aiuto!

Ti invito, però, a metterli in pratica prima di tutto nei momenti di calma. Così da allenarti ed essere pronta quando il livello di stress sarà maggiore.

1. Elimina i pesi e i pensieri superflui

Quando parlo di eliminare il superfluo, intendo dire: lascia andare tutto ciò che non puoi controllare!

A 40 anni mi sono resa conto di quanti pesi e pensieri mi frullavano in testa e risucchiavano tutte le mie energie.

Oggi sono migliorata su questo aspetto e ho molte più energie per gestire le cose veramente importanti della vita.

Se anche tu desideri lasciare andare il superfluo, chiediti: cos’è che mi stressa ma che è fuori dal mio controllo?

un aiuto per i genitori a praticare il respectful parenting

2. Prenditi cura di te

Nei momenti di crisi, la prima cosa a cui spesso rinunciamo è il nostro benessere personale.

Spesso ci trascuriamo per dedicarci a tanto altro. Ma se prima di tutto non stiamo bene noi, sarà impossibile prenderci cura di altre cose o altre persone.

Quando ti trovi in situazioni stressanti, non ti dimenticare di prenderti cura di te. La tua salute fisica e mentale sono una priorità assoluta!

Ti sembra impossibile scegliere il self-care? Leggi questo articolo…

Benessere per le mamme: 5 cose da fare

3. Rifletti sul tipo di madre che vuoi essere

Nella nostra vita frenetica, sono rari i momenti in cui ci sediamo a riflettere su chi vorremmo essere.

Magari ancora non sai chi vorresti essere nei dettagli, ma una cosa è assolutamente certa: non vuoi essere una madre che tratta male il figlio.

Allora provare a mettere per iscritto il tipo di madre che vorresti essere e quando tutto intorno sembra andarti contro, ricordati di ciò che desideri!

4. Sii onesta con i tuoi figli

Anche quando un bambino è piccolo, l’onestà resta uno dei principi fondamentali sostenuti dal respectful parenting.

Chiaramente in base all’età del bambino, dobbiamo trovare le parole giuste per spiegare come ci sentiamo e quello che stiamo affrontando.

Ma essere oneste permette a nostro figlio di sapere che abbiamo gli strumenti necessari per affrontare la situazione, e che non ci sta scappando di mano (se è la verità).

Se non dovesse essere così, allora è il momento di andare a cercare l’aiuto necessario.

Cos'è il respectful parenting e come praticarlo

5. Chiedi scusa quando sbagli e perdonati

A questo punto, non ci resta che diventare delle vere e proprie esperte del perdono!

Infatti, chiedere scusa e perdonarti sono i primi passi per accettare che non siamo perfette (e mai lo saremo).

Ci saranno degli episodi in cui sappiamo di avere sbagliato; e altri momenti in cui non ce ne rendiamo conto.

Lì dove vediamo un nostro errore, però, possiamo esprimere le nostre scuse sincere e depositare un piccolo mattoncino nella vita di nostro figlio, che crescerà con un fondamento importante.

Ancora non riesci a praticare il respectful parenting?

Uno dei superpoteri nascosti di noi mamme è la condivisione!

Se ancora non riesci a praticare il respectful parenting come vorresti, allora hai bisogno di utilizzare il tuo superpotere nascosto.

Condividi le tue esperienze, le tue sfide e ciò che stai imparando in un luogo sicuro: la community delle Mamme Superhero!

Clicca sull’immagine e inizia oggi stesso ad alleggerire lo stress, per essere finalmente la mamma che desideri!

Se tuo figlio è un bambino difficile, segui questi consigli
Ciao! Sono Silvia,
palermitana trapiantata in America, imprenditrice, moglie e mamma di 3 bambini. Appassionata di podcast e crescita personale, ho trovato il respectful parenting, una filosofia che ha rivoluzionato la nostra famiglia, dando a me e mio marito la possibilità di vivere la maternità e la paternità in modo sereno e rispettoso.

Ho fondato il progetto Mamma Superhero per condividere con te risorse, strategie e strumenti indispensabili per creare in casa tua un’atmosfera che promuove la crescita fisica, mentale ed emotiva del tuo bambino.
Entra a far parte della community dei genitori superhero! Inserisci qui la tua email.
    Post più recenti
    Scopri le 6 abitudini delle mamme superhero,
    iscrivendoti alla community MSH!
    Se non ricevi nulla, controlla le caselle spam e promozioni!
      Scroll to Top